Cosa?
Sì, hai letto bene. 😀

Ognuno di noi ha dei pensieri rompiscatole (i ricci 🦔). Sono veri e propri automatismi che partono spontanei e ci guastano le feste. Fastidiosi proprio come degli aculei di ricci, ci premono sulla nostra pelle psicologica.

Facciamo degli esempi.

Non riuscirò mai a superare l’esame se non studio almeno 10 ore al giorno facendo i riassunti” (Ma è proprio vero?)

Sono una fallita” (In cosa? In tutto? Tutto tutto? Pure a respirare? Direi di no se sei ancora qui a leggermi 😏)

Non mi ha più richiamata stasera, sicuro non gli frega più niente di me. Ha un’altra. Chi sa da quanto poi…” (Mi presti la tua sfera magica?)

Il capo mi ha fatto solo un cenno con la testa, avrò fatto qualcosa di male, me lo sento. Forse pensa di licenziarmi” (Sensi di colpa irrealistici ne abbiamo? 😞)

eccetera eccetera eccetera….

Ognuno ne ha di propri, a vari gradi e livelli. E molto spesso questi pensieri influenzano in modo negativo (spesso catastrofico) la nostra quotidianità, senza che noi ce ne rendiamo conto.

Allenarci a sconfiggerli vuol dire trasformare i pensieri automatici in pensieri consapevoli. Per poi trasformarli in pensieri meno irrealistici e più aderenti alla realtà tangibile.

Fermi tutti: per fare questo ci vuole non poco Menefotto Educato (ME), eh. Voglio essere chiara.

Quindi, ecco la mia proposta!
Oggi, qui, hai la possibilità di poterti allenare a sconfiggere i tuoi ricci nelle mutande usando un bel po’ di ME.

Sarà molto molto difficile.
MOLTO.
E voglio che tu lo sappia perché quando inizierai a credere di non farcela potrai sentire la mia voce affianco a te che ti dice:

Ehi, persisti finché vuoi. Poi fai una pausa. E ricorda che non sei sol*, ci sono io qui con te!

Se dovessi avere dei dubbi nell’esecuzione dell’esercizio, sappi che è incluso un colloquio telefonico insieme. Sono qui con te, non ti mollo! 💟

Quindi oggi ti propongo di sconfiggere i tuoi ricci nelle mutande…anche se sei campione/ssa olimpic* di pensieri catastrofici.

Pronti? Partenza, via!

Un esercizio per sconfiggere i tuoi ricci nelle mutande…anche se sei campione/ssa olimpic* di pensieri catastrofici + 15 min. di consulenza telefonica per fare il punto e chiarire eventuali dubbi sull’esercizio.

Una volta acquistato l’esercizio sarà disponibile nella tua area riservata e sarà scaricabile in pdf.